Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Posizione

Loro Piceno

La chiesa di Santa Maria delle Grazie fu costruita nel 1666 su un appezzamento di proprietà della Confraternita del Santissimo Sacramento, che la mantenne sino alla metà dell’Ottocento. Nel corso del Settecento l’edificio venne ricostruito e risistemato ben due volte, nel 1724 e nel 1777, fino al restauro del 1939, cui seguirono altri due interventi nel 1951 e durante gli anni Ottanta del XX secolo. Laterizio semplice riveste la facciata con profilo a capanna e terminante con timpano triangolare, mentre entrambi i fianchi dell’edificio mostrano due portici simmetrici per tutta la lunghezza. Osservando l’interno si evince un impianto ad aula unica con un solo altare che ospita la Madonna con bambino. L’arco che introduce al presbiterio presenta una ricca decorazione a stucco con festoni e riporta entro cartiglio l’iscrizione: “DABO GRA - TIAM POPULO”. Di particolare interesse sono anche le pareti laterali nelle quali sono ubicate delle specchiature decorate in stucco con volute, festoni e testine angeliche, che racchiudono due dipinti raffiguranti la Traslazione della Santa Casa con i Santi Liborio e Francesco e la Madonna con i Santi Marco e Anna. Estrema raffinatezza si riscontra anche nella volta a botte lunettata con elementi decorativi in stucco, il simbolo mariano dorato e il clipeo contenente la raffigurazione di una colomba raggiante emblema dello Spirito Santo.