Chiesa dei Santi Crisogono e Benedetto

Posizione

Mogliano

La chiesa di Crisogono si trovava all’interno del castello di Montechiaro tra Mogliano e l’antica Pausula (Corridonia); dopo la distruzione del castello nel XIV secolo, fu ricostruita tra le mura ed esercitò la funzione di parrocchia urbana. Nel 1630 iniziò la costruzione dell’attiguo monastero benedettino femminile. Al 9 aprile 1652 risale la prima doppia titolatura ai Santi Crisogono e Benedetto. Nel corso del XVIII secolo lavori corposi vennero ordinati dall’arcivescovo Alessandro Borgia per la chiesa extraurbana di San Crisogono, e nella seconda metà dello stesso secolo degli interventi interessarono anche San Crisogono entro le mura, con l’allungamento della tribuna, il soffitto cassettonato, la presenza di stucchi, nuovi altari, la cantoria con l’organo ed apparati decorativi lignei. L’aula ha un presbiterio a terminazione absidale contraddistinto dal dossale dell’altare maggiore in finti marmi, con due paraste decorate a fantasia con la presenza di due statue di San Benedetto e Santa Scolastica. Sul finire del XVIII secolo anche il monastero venne interessato da lavori di ammodernamento con la realizzazione del nuovo dormitorio e delle celle per le suore (1777). Nel Cinquecento la chiesa venne dotata della pala raffigurante Madonna con Bambino e i Santi Giacomo Maggiore, Lucia, Caterina, Crisogono e la committente di matrice belliniana. Ora la pala è ricollocata nella posizione originale sull’altare maggiore.